Quanto ci mancherà il Referendum Costituzionale?

02 dicembre 2016,   By ,   0 Comments

Diciamoci la verità. Quando qualche mese fa Renzi lanciava il referendum costituzionale noi stavamo ancora al bar per fare l’aperitivo. Poi Renzi ha deciso di raccontarci che qualora avesse vinto il NO -> sarebbe andato a casa e qualcuno che non sembrava minimamente interessato al dibattito politico e culturale di questo paese, ha scelto di informarsi, diventare improvvisamente costituzionalista e votare tendenzialmente NO. Evitando di entrare nel merito della questione puramente tecnica, questo periodo di campagna elettorale, partito così lento da farci annoiare ha portato alla luce una serie di validi motivi per farci capire che siamo un paese in salute, dove non ci facciamo mancare proprio nulla e che la guerra culturale ormai è vinta. Mi ricordo quando ci lamentavamo di Berlusconi, qualche suo vizio e delle veline in televisione che mostravano il proprio corpo. Abbiamo fatto di tutto per rendere quel mondo spazzatura, pensando di poter cambiare noi in prima persona qualunque settore, dalla televisione alla politica, dai movimenti politici a youtubers improvvisati scrittori. Ciò che fa audience rimane sempre lo stesso, la guerra culturale è morta, ora puntiamo al ribasso e in fondo, ci facciamo delle grasse risate. 

Se fosse una classifica non saprei come votare invece è una lista della spesa e dopo Domenica mi piacerebbe ricordare questo periodo come il momento più basso e divertente del dibattito politico Italiano. Questa lista non è propaganda, ma vuole semplicemente attribuire uno spazio doveroso ad alcuni momenti che hanno segnato le nostre giornate tra migliaia di condivisioni, agenzie di stampa che battono notizie e testate giornalistiche che vanno in visibilio per i click prodotti da questi contenuti.

Ti voglio bene Italia, ce lo meritiamo Alberto Sordi.

IL GHOSTWRITER DI VINCENZO DE LUCA È BEPPE GRILLO

Come il protagonista cattivo dei telefilm che alla fine muore perchè piace al pubblico, Vincenzo De Luca non si è risparmiato e tra una bordata diretta a una collega di partito e questo video è stato uno dei protagonisti indiscussi degli ultimi mesi. Poche apparizioni, troppo lavoro sporco (?).

IL POST DI ALEDIBBA CHE PARLA CON SUA MAMMA

schermata-12-2457725-alle-02-09-00

Ci sarebbe anche da ricordare il momento in cui insieme al padre (fascista) offendono Massimo D’Alema e la sua barca, ma ci facciamo bastare il fatto che lui stia girando la penisola insieme al suo motorino e la mamma vuole preparare una parmigiana però lui deve fare il Restitution Day in una piazza di Firenze perchè Renzi è cattivo.

IL GHOSTWRITER DI BEPPE GRILLO È VINCENZO DE LUCA 

Il megafono del Movimento 5 Stelle. Anzi no, il leader del Movimento 5 Stelle. Anzi no, quello che detiene il marchio del Movimento 5 Stelle. Anzi no. Il comico di Genova, ok. Che ha un peso specifico politico in Italia, ok. Una sua considerazione semplice, pacata. Ottima.

IL RITORNO DI MASSIMO D’ALEMA 

Nella vita almeno una volta, tutti hanno offeso Massimo D’Alema. Però cavolo, in questo video (diventata notizia importante) ha fatto uno dei gesti più di sinistra nella storia della repubblica Italiana. Grazie Massimo, ora hai fatto qualcosa di sinistra. Diciamo NO agli agnolotti. 

IL RITORNO DI SILVIO BERLUSCONI 

Volevo mettere questo video perchè è sempre bellissimo, attuale e romantico. E poi ci pensate che bello, voteranno entrambi NO al referendum? <3

BELLO FIGO SWAG VS ALESSANDRA MUSSOLINI 

Non lo so. Vorrei scrivere un commento intelligente e sagace, che poi magari fa il giro però possiamo definire questa una delle performance televisive migliore degli ultimi 30 anni? Youtuber vs nipote di Mussolini su temi politici, Italia 2016.

RENZI E TRAVAGLIO COME FONZIE E RALPH MALPH 

In realtà secondo me hanno una grande attrazione sessuale come quella di Andrea Scanzi verso i piedi. Si divertono, si fanno un pochetto di pubblicità e si vogliono anche bene.

RENZI CHE PRESENTA GIGI D’ALESSIO

schermata-12-2457725-alle-03-01-24

Io un giorno spero di trovare Barbara D’Urso first lady di questo paese perchè in fondo se lo meritano; tutti decidono di criticarla ma lei riesce persino a rendere Matteo Renzi un presentatore niente male. Giù il sipario sul referendum, tocca a Gigi D’Alessio.

LA SFILZA DI ENDORSMENT DEI PERSONAGGI FAMOSI

ilvolo2015-1437137572

Tipo Il Volo, quelli che cantano e cagano sui muri del hotel dove alloggiano. Oppure l’opinione di Fiorella Mannoia e tanto altro, carrozzone da una parte all’altra di cui non sentivamo la mancanza.

LA FANTONI SCHIAVIZZATA DA MENTANA CHE CASCA 

Enrico Mentana si è fatto una bella pubblicità in questi mesi grazie al modo con cui utilizza i social network. Poi schiavizza i suoi giornalisti e gongola nel vedere tutto intorno parlare di stronzate; fortuna che noi Domenica sera siamo davanti alla televisione per lui ma non diteglielo, altrimenti se la tira un botto.


Close